Scott in tour 2018

Quest’anno ho avuto il piacere di far parte del team tecnico che ha assistito gli utenti dello SCOTT on Tour 2018 nella tappa di Torino.

Per chi non conoscesse lo SCOTT on Tour dedico alcune righe per spiegare in breve in cosa consiste questo fantastico evento.

Il tour

SCOTT,  marchio di origine statunitense, organizza per i suoi estimatori una serie di eventi per mostrare e per permettere di testare le biciclette disponibili all’acquisto durante la stagione ventura.

Perché io?

Grazie alle mie precedenti collaborazioni con Dario Sumin in qualità di meccanico d’officina, sono stato invitato tra i meccanici che hanno prestato assistenza alle centinaia di persone presenti nella giornata del 22 Settembre 2018 alla tappa Torinese dell’evento.

Ecco una breve intervista a Dario nel suo negozio qualche giorno prima dell’evento:

Rimuoviamo un po’ di ruggine

Devo ammettere che, oltre all’ordinaria manutenzione che effettuo regolarmente sulle mie biciclette, era da qualche anno che non lavoravo in officina per terzi.  Un po’ di preoccupazione era normale, ma l’unico modo che ho trovato per esorcizzarla la sera prima dell’evento è stato gustarmi il film Deathgrip su Netflix in ottima compagnia.

La tappa Torinese del 22 e 23 Settembre 2018

come detto poc’anzi, la mia esperienza si limita alla giornata di Sabato 22 Settembre 2018, gran successo per il numero di test effettuati, per la piacevole atmosfera e per l’affiatamento del team di meccanici presenti.

La domenica, con mio grande dispiacere ero in volo per Cuba 😀

I modelli presentati

Sotto i riflettori Ransom,  Addict Gravel e linea E-Ride equipaggiate con i nuovi motori Shimano.

Grandi assenti le Scale, molti rider ci hanno chiesto il perché di questa decisione. La spiegazione è molto semplice: Scott ha sempre fatto dell’innovazione il suo cavallo di battaglia e molte delle migliorie apportate ogni anno sono tuttora affermate e caratterizzano il marchio (vedi sistema TwinLoc). Queste assenti fanno parte di una linea già affermata e conosciuta dagli appassionati, per questo il marchio Svizzero ha deciso di sfoderare le sue più grandi innovazioni dell’anno. Decisione a mio parere vincente.

Le Bici da Montagna

SCOTT è tra i marchi di MTB più chiacchierati, un po’ per le consecutive vittorie della coppa dal mondo XC, un po’ per i modelli fuori dagli schemi rispetto ad altri grandi marchi. Vediamo nel dettaglio cosa ci è stato presentato quest’anno.

Ransom 900 Tuned

La più attesa da tutti gli appassionati di enduro e il ritorno di un amore per me. Si, proprio la Ransom, nel lontano 2006 è stata la mia prima bicicletta da enduro. Allora era definita bicicletta da All-Mountain, ma già il modello precedente mi aveva permesso di togliermi grandi soddisfazioni.

Questo modello mi ha veramente stupito per la pedalabilità. Le ruote da 29″ offrono una notevole scorrevolezza su percorsi molto sconnessi sia in salita che in discesa.

Rispetto alla mia attuale Genius LT 710 del 2016 hanno aumentato di molto il comfort e la sicurezza in discesa. A parità di taglia l’ho trovata un po’ più corta, caratteristica apprezzata da tutte le persone che hanno testato questo modello. Spero di avere presto occasione di un test più approfondito per provare vantaggi e svantaggi di queste nuove geometrie. Vi aggiornerò appena possibile.

Data la grande affluenza di visitatori interessati ai test non ho potuto testare approfonditamente questo gioiellino ma vi lascio alla visione del video di presentazione:

Punti di forza evidenziati dalla casa madre:

  • Telaio in carbonio HMX Ransom
  • Sistema di sospensione TwinLoc con 3 regolazione (Lockout-Traction Control-Descend)
  • Forcella FOX 36 Float Factory Air / Kashima – FIT4 con 170mm di escursione e perno passante 15x110mm QR
  • Mono FOX NUDE TR EVOL Trunnion Kashima con escursione regolabile 170mm – 120mm – 0mm (Lockout)
  • Ruote Syncros Revelstoke 1.5 TR
  • Reggisella telescopico FOX
  • Angolo di sterzo 65°

Tutto questo per circa 591€ al Kg.
(13,2Kg di peso e € 7.799,00 di listino)

Genius ultimate

Ammetto di essere stato un po’ assente da tutte le innovazioni apportate a questo mondo ma, da buon nerd, la mia attenzione è stata catturata da questa Genius.

La Genius è un modello concepito per portarti in montagna con facilità, e farti poi discendere in un lampo.  Adatta a tutti gli appassionati di montagna che non vogliono rinunciare al comfort durante le lunghe gite della bella stagione.

2019_scott_genius_ultimate

Modello già noto con un equipaggiamento intelligente, un particolare mono FOX Kashima con sistema elettronico Live Valve. Questo pregiato componente da un tocco smart ad una bicicletta già ricca di tecnologia:

  • Telaio in carbonio HMX Genius
  • Mono FOX Kashima, sistema elettronico Live Valve, corsa 150 mm
  • Ruote Syncros Revelstoke 1.0 TR
  • Reggisella telescopico FOX

Questo gioiellino della tecnica pesa solo 12,4Kg per un prezzo di listino di € 10.699,00.

Genius 910

Modello lievemente inferiore come montaggio rispetto la precedente, ma sempre di tutto rispetto.

2019_scott_genius_910

Il sito della casa riporta:

  • Telaio Genius in carbonio HMF
  • Sistema di sospensione TwinLoc
  • FOX 34 Float Performance Elite Air QR con perno passante 15×110 mm, e Lockout
  • FOX NUDE TR EVOL Trunnion con regolazione di escursione e geometria, 3 settaggi (150‑100 mm-Lockout)
  • Ruote Syncros Revelstoke 2.0 TR
  • Reggisella telescopico FOX

Può essere vostra per 414€ al Kg.
(13.30Kg e € 5.499,00 di listino)

Spark 910-930

Una bici XC ricavata dalle esperienze della Coppa del mondo. Leggerezza e agilità in una bici dedicata alle gare unita all’escursione di 120 mm delle sospensioni, dà vita a un mezzo pronto a tutto.

Purtroppo non ho avuto la possibilità di provare questi due mostri da XC.

SCOTT Spark 910 - 2019SCOTT Spark 930 - 2019

Design del telaio Spark e geometrie aggiornate, sistema di sospensione TwinLoc, un gruppo SRAM e componenti Syncros.

Si parla rispettivamente di 12,20Kg per € 4.949,00 per la Spark 910 e 13,10Kg per € 3.799,00 a listino per la Spark 930.

Strada

Per quanto riguarda la linea strada, da stradista con anima sporca di fango, ho optato per il test delle versioni gravel. Comunque al test erano disponibili i modelli di punta della linea Addict e Foil.

Addict RC 10

La SCOTT Addict RC 10 è equipaggiata con un telaio e una forcella in fibra di carbonio HMF che pesano rispettivamente  860g e 360g. Aggiungendo una collezione di componenti di alta gamma si ottiene una bici estremamente resistente e leggera, pronta per qualsiasi tappa di montagna.

SCOTT Addict RC 10 - 2019

Montaggio riservato a questo modello:

  • Telaio Addict HMF / IMP Carbon technology Road Race geometry
  • Gruppo completo: Shimano Dura-Ace BR-R9100
  • Componenti Syncros

La Addict RC 10 è stata studiata per contenere il peso, senza perdere affidabilità e robustezza:

7,26Kg per un prezzo dichiarato a listino di € 3.999,00.

Foil RC

Vittorie di tappa ai Grandi Giri, vittorie alle Classiche Milano-San Remo, Liegi-Bastogne-Liegi e Parigi-Roubaix. La FOIL è la bici aerodinamica più versatile sul mercato. La SCOTT FOIL 10 è stata disegnata per aiutarti a guadagnare quei preziosi secondi in più.

SCOTT Foil 10 - 2019

Con l’attacco manubrio Syncros integrato FOIL e il gruppo Shimano Ultegra Di2, la FOIL 10 è un’autentica bici da competizione, a un prezzo molto competitivo.

  • Telaio: FOIL HMF / IMP, F01 AERO Carbon tech
  • Gruppo: Shimano Ultegra Di2
  • Componentistica in carbonio Syncros

7,86Kg e € 4.399,00

Gravel

Nonostante non sia una novità, è da anni che utilizzo l mia bici da strada per attraversare anche piccoli sterrati che incontro di tanto in tanto nella bassa Valle di Susa e nel Canavese. La gravel è la tipologia di bici che aspettavo da anni e che non avevo ancora avuto la possibilità di provare.

Addict Gravel 10

La SCOTT Addict Gravel 10 Disc è progettata per affrontare qualsiasi percorso, ovunque, in qualsiasi condizione atmosferica.

SCOTT Addict Gravel 10 - 2019

Nonostante arrivassi dalla mia attuale bici da strada, una SCOTT Speedster con telaio in alluminio e forcella in carbonio, mi sono subito trovato a mio agio.

Il telaio rivisto rispetto ai modelli strada per aumentarne il comfort e l’assorbimento delle vibrazioni.

Il manubrio più largo e aperto verso l’esterno rendono la bici ideale per un utilizzo su strade sterrate e semplici sentieri di montagna.

La rapportatura adeguata ad un utilizzo misto con un monocorona  42 denti e un pacco pignoni 10 / 42 a 11 velocità.

I copertoni 700x35C offrono una buona tenuta sui terreni della colina torinese. La carcassa più spessa aumenta il comfort di guida andando a ripianare l’assenza di sistemi di ammortizzazione.

Che dire, la gravel sarà di sicuro il prodotto che andrà a rimpiazzare la mia attuale bici da strada.

Peso 7,62Kg e prezzo € 5.799,00 a listino.

E-Ride

La linea E-Ride quest’anno si è rinnovata, sopratutto a livello tecnologico. Il motore Shimano E-8000 offre molte innovazioni rispetto i primi modelli di e-bike che ho provato negli anni passati. Prima tra tutti la modalità walk.

Genius e-ride tuned

La SCOTT Genius eRide 900 Tuned prende tutto ciò che ami della nuova Genius, aggiungendoci un po’ di spinta. Con il nuovo sistema Shimano STEPS, una geometria moderna, sospensioni FOX e il sistema di sospensione TwinLoc.

Pedalare in salita lungo le mulattiere più impervie non è più una sofferenza, la spinta dell’E-8000 è fluida e costante.

La modalità walk è per me la grande novità, i chili di troppo apportati dal motore e dalla batteria non sono più un problema anche quando il percorso non è più ciclabile. Questa modalità tiene attiva la trazione del motore anche quando si cammina di fianco alla Genius aiutando a superare i tratti di portage più complicati.

Venendo al montaggio:

  • Telaio in lega di alluminio Genius eRide
  • Sistema di sospensione TwinLoc
  • Forcella FOX 36 Float Factory Air / Kashima, FIT4 remote, 3 modalità con Lockout, perno passante 15×110 mm QR
  • Mono FOX NUDE TR EVOL Trunnion con regolazione di escursione e geometrie, 3 settaggi  (corsa 150-100mm-Lockout)
  • Motore Shimano E-8000, batteria integrata
  • Ruote DT Swiss H1825 TR
  • Reggisella telescopico FOX

Il peso di questa piccola moto da freeride è 23,60Kg e il prezzo è di € 6.999,00.

Axis evo e-ride

Il modello da turismo con pedalata assistita, sarò onesto, non ho più voglia di scrivere 😀

Resoconto

Tante grandi novità presentate, non vedo l’ora di poter provare sulle montagne delle mie valli questi nuovi modelli in maniera più intensiva.

Ora posso partire tranquillo!