Feel la rivista

Probabilmente vi starete domandando perché ho deciso di parlarvi di una rivista di design. Questo articolo è una sorta di premio per l’impegno che percepisco ogni volta che apro FeelDesain. Ma prima di parlare della loro rivista vi racconto una mia recente esperienza.

L’altro

La scorsa settimana ho acquistato un abbonamento di due anni ad una famosa rivista di moda. Il nome della rivista non è importante, vi posso solamente dire che hanno anche un sito internet e una versione digitale. In passato mi capitava spesso di sfogliare questa rivista durante le mie trasferte o mentre ero in attesa in un qualsiasi negozio. La versione stampata è disponibile in diverse lingue in tutto il mondo.

Vi dico questo per chiarire le dimensioni dell’azienda che c’è dietro a questa rivista.

Come vi ho appena detto ho acquistato un abbonamento dalla validità di due anni. Mi capita spesso di essere in viaggio e desideravo poter leggere le mie copie ovunque senza il bisogno di dovermi portare dietro un mucchio di carta. Ho deciso così di acquistare la versione digitale.

Dopo l’acquisto, per poter leggere le mie copie, ho dovuto installare la loro applicazione. Ho fatto il login e a questo punto speravo di poter iniziare subito la mia lettura. Qui ho iniziato a trovare tutti i problemi che spesso osservo nelle grandi società:

  • probabilmente hanno appaltato lo sviluppo della loro applicazione: giustamente una rivista non ha un team di sviluppatori al suo servizio per un ramo di business così collaterale
  • probabilmente i loro grafici ed editori sono i migliori professionisti quando si parla di stampa: il digitale però è un mondo a parte
  • hanno investito parecchio nella digitalizzazione della loro azienda ma probabilmente non hanno nessuno interno all’azienda che sappia bene quali sono le implicazioni tecniche e non di una trasformazione digitale

Il risultato di tutto questo è che mi sono trovato davanti ad un’applicazione piacevole dal punto di vista grafico ma completamente inutile dal punto di vista dell’usabilità. Centinaia di magabyte della mia connessione dati sono volati via per scaricare una singola copia della rivista e molti altri problemi che mi hanno fatto pentire del mio acquisto.

Adesso posso andare avanti tornando al vero succo di questo articolo.

Feel Magazine

Qualche ora dopo l’acquisto dell’abbonamento al famoso giornale di moda ho scoperto che il mio preferito portale di design sta preparando la seconda uscita della sua versione stampata:: Feel Magazine.

Motivi per comprarlo

Motivo 1 – Contenuti

Sono iscritto alla newsletter di FeelDesain e a tutte le loro pagine sui social network da diversi anni. Mi sento tranquillo nel dire che sono un loro devoto lettore perché ho sempre trovato contenuti vari e di qualità.

Motivo 2 – Supportiamo i veri professionisti

Loro non faranno gli stessi errori delle riviste più grandi e ma antiquate. Mi sono informato riguardo a chi c’è dietro a questo prodotto. Loro non sono guidati da grandi capitali, investitori o altre economie poco chiare. Loro sono guidati dalla passione. Dietro a questo portale ci sono pochi professionisti ma di altissima qualità. Sono professionisti che investono il loro tempo in consulenze e crescita personale. FeelDesain è un ottimo modo per essere sempre stimolati ad osservare, imparare e riportare quello che capita nel mondo del design.

Motivo 3 – È bello!

Se avete ancora dubbi e volete una ragione in più, visitate il loro sito internet: www.feel-magazine.com . La rivista in se è un oggetto di design che si collocherà alla perfezione nelle vostre case, uffici e negozi.

Conclusioni

Il mio suggerimento? Iscrivetevi alla loro mailing-list per restare aggiornati riguardo le prossime uscite e per ottenere l’accesso anticipato a tutti i loro prodotti futuri.